perché Sanremo è Sanremo (classifichette)

imagesBene, manca meno di un mese. Mai come quest’anno fremo per il festival…si era capito? Dopo due annate di Fazio che hanno fatto rimpiangere perfino Morandi, il gruppo d’ascolto aspetta con ansia di vedere cosa ci propinerà il grande Carlo Conti che, anche se alla fine parliamo di un presentatore classico e politicamente corretto, potrebbe regalarci perle di trashume, polemiche sterili e tutto quello per cui (noi del Nabikiblob) amiamo il festival: lo svago assoluto di una settimana sacra e nazionalpopolare. Ora, è inutile avvisare i soliti detrattori che sbrodolano sui compensi in tempo di crisi, “ahmacheschifoiononguardosanremoanzinonhonemmenolatvfallopuretuvergognatistronzadiunabloggerchescrivesolodiporcatetelevisive” a questa gentaglia io reagisco da bimbaminkia, toglietemi tutto ma non la seconda settimana di Febbraio! E’ così da quando ero bambina e sarà sempre così, rassegnatevi, io adoro questa rassegna. E questa volta, tanto per farvi un bel dispetto, arrivano una valanga (3) di classifichette al riguardo… Questa la chiameremo GENTE CHE NON SI ARRENDE, ed è un post CDM in tutto e per tutto, pronti ad aprire il cassonetto della memoria? Bando ai broccolamenti, si parte!   10° POSTO ANNA OXA Poteva forse mancare la regina delle polemiche a sbuffo a Sanremo? Nel 2006 la nostra eroina si rifiutò di partecipare alla foto di tv sorrisi e canzoni, non rilasciò il testo al giornale, evitò come la peste interviste e siparietti in tv, adducendo il motivo che “si parla di lei solo quando partecipa alla gara”. La Oxa, ormai prigioniera del personaggio “devo fa’ l’arrternativa pefforza” non si arrende e presenta un brano ostico come un’ostrica, dal titolo emblematico: “Processo a me stessa” sentenziando che, comunque vada, sarà la sua ultima apparizione in tv, su quel palco e nell’universo.

Salvo poi smentirsi nel 2011 (festival in cui presenta “La mia anima d’uomo”) e nel 2013, quando protesta in conferenza stampa perché non l’hanno presa.

9° POSIZIONE TRIO MELODY Per la serie, non ci arrendiamo e portiamo un pezzo da novanta nel nostro duetto. Correva l’anno 1995.

8°POSTO FACCHINETTI FATHER&SON Qui invece siamo al “non mi rassegno, mio figlio deve andare a Sanremo”, poco importa se il padre ci perde faccia e credibilità…

7° POSTO AL BANO E ROMINA POWER Sia chiara una cosa, se putacaso questi due mi faranno l’immenso regalo di cantare insieme all’Ariston in qualità di SuperOspiti, io pretendo che mi facciano un pezzettino di questo CAPOLAVORO indiscusso del loro repertorio…

una canzone che non si arrende al tempo che passa, sempre attuale! (peccato non avere il video originale del Festival) degno di nota il rap di Romina (1.00)

6° POSIZIONE SABINA GUZZANTI E LA RISERVA INDIANA All’epoca non fu capita, questa interpretazione strilla “non mi arrendo, ci hanno mandato a Sanremo e dobbiamo spaccare!” e così fu’. Questa canzone potrebbe essere tranquillamente il seguito con sprazzi hardcore degli Al bano e Romina della posizione 5. Provate a cantarla se ci riuscite…

Risentendola adesso ha un suo perché. E ringraziare la zucca ed il fagiolo è sempre meglio che ringraziare Maradona e i Talking Heads. Fantastico l’urlo in faccia a Pippo Baudo sul finale.

5° POSIZIONE IVA ZANICCHI E’ un vero peccato non trovare la partecipazione a Sanremo di questo brano del 2009… Una che vuole farsi una botta e via a settant’anni ha il diritto di cantarlo pubblicamente al Festival! Grande Iva! (cento!cento!cento!) non arrenderti mai.

4° POSTO LITTLE TONY E BOBBY SOLO Qui c’è poco da dire. Questa esibizione urla “non ci arrendiamo” in tutti i luoghi in tutti i laghi. Io ogni volta che guardo questo video (in loop da ieri pomeriggio) non posso non notare la somiglianza di Bobby Solo con “Gasperino er carbonaro”…

Nel momento in cui i due ballano (2.18) mi commuovo anche un po’.

3° POSIZIONE CAMALEONTI-DIK DIK-MAURIZIO VANDELLI Direi che il testo parla da solo. A parte che io la trovo anche bella (e non ditemi che è il plagio di settanta canzoni anni 70, lo so!), però ragazzi…questi cantavano “Ah…come passa il tempo!” nel 93.

Ieri era tanto tempo fa…tanto tempo faaaa! :°(

2° POSTO PUPO-FILIBERTO E QUELL’ALTRO Ricordo come se fosse ieri l’imbarazzo della Clerici.
L’orchestra che straccia gli spartiti, il pubblico in sala che grida “buffoni”, io e La Giulia sul divano impietrite da cotanto trash. Pupo e Filiberto non si sono mai arresi, quando la prima sera li eliminarono, si giocarono la carta “Marcello Lippi” nella serata dei duetti, riducendo il testo a una partita di pallone in cui la nazionale segna il goal decisivo che ci fa vincere i mondiali…

sull’onda dell’indignazione l’improbabile terzetto arriva secondo, relegando a Valerio Scanu l’arduo compito di “salvare la credibilità del Festival”. Volenti o nolenti, sono indimenticabili.

1° POSIZIONE SQUADRA ITALIA E che ve lo dico a fare…qui si fa’ la storia. Oltre tutto, qui vediamo anche un soundcheck in diretta perché quella sera avevano chiuso il microfono di Jimmy Fontana…

Sentiraaaaai una radio che suona lontana… Canteraaaai una vecchia canzone italiana… rivedraaaaai un balcone affacciato sul mare…. una canzone non chiede di più…ti porta dove vuoi tuuuuuuuu  

E con la mitica Nilla Pizzi al centro, vi saluto con un grazie dei fiori a tutti
La vostra
Nabiki :*

p.s. la prossima classifichetta sarà sulle “nuove proposte” mai affermate…restate con noi. ^_^

Annunci

te lo ricordi?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...