Facce (ride’) da Mundial!

Luglio, col bene che ti voglio, quest’anno sei andato tu in ferie lasciandoci settembre a farci da balia col suo carico di piogge e temperature quasi incredibili…
Ecco, da parte di uno che odia con tutto se stesso il caldo…GRAZIE!!!!!!
Però, mio caro luglio, insieme al caldo ti sei portato via i Mondiali di calcio. Già arrivano una volta ogni 4 anni (vi ho sentito, lo avete detto…”E menomale!”) , se poi tu in un mese appena condensi chicche imperdibili come Algeria-Corea del Sud oppure Iran-Nigeria e pretendi che noi si resti impassibili…eh no!!!
Ma oltre alla immensa ed incommensurabile figur’emmmerd’ che abbiamo fatto con la nostra Italietta fatta di figurine e mezzi uomini (citazione di Daniele De Rossi eh…per dare del coglione a Balotelli tre quarti di nazione ci aveva messo molto meno), i Mondiali ci hanno regalato e ci regalano appunto una volta ogni quattro anni, vere e proprie perle di ignoranza e, ammettiamolo, anche facce di rara bruttezza e personaggi tout-court (non so che cazzo ho detto, ma suonava figo, e lo lascio…).

Ad esempio.

Guardando le partite dell’Olanda giuro di aver avuto paura come capitato soltanto alla presenza del pagliaccio di IT, una volta che mi si è palesato davanti quest’immagine:

Il suo nome è MARTINS INDI. Ruolo, difensore centrale.
Vince il premio “Miglior orgasmo in campo in diretta mondiale“. Si può infatti notare come alla vista di Diego Costa, il malcapitato attaccante spagnolo che ha la sfortuna di trovarsi davanti a quest’energumeno di colore, chieda immediatamente il cambio all’allenatore, per una sopraggiunta crisi emorroidaria da sfondamento.
Lo stesso olandese, sfinito poco dopo da cotanta passione, lo troveremo così, sdraiato…

Sempre rimanendo in tema di cosiddetti “falli da tergo”, epico è l’intervento di Zuniga su Neymar in Brasile-Colombia. Una vera e propria colonscopia senza anestesia che ha portato il povero brasiliano ad agitarsi come un capretto e addirittura frantumarsi una vertebra. E sì che i dottori ti avvertono, bisogna rimanere fermi quando la sonda è dentro onde evitare complicazioni.

C’è da dire a parziale discolpa del brasiliano, che essendo un ragazzino ancora crede ai giganti…e vaglielo a spiegare che quello che Zuniga gli ha appioppato in zona coccigeo-sacrale non fosse propriamente un ginocchio……..
Premio “Buttati che è morbido” assolutamente meritato!

Ma passiamo a categorie più generiche, che tengano conto non solo di questa edizione dei Mondiali, ma della Storia intera delle venti edizioni finora giocate.
Per la categoria “Miglior pettinatura” le nomination sono le seguenti:

GERVINHO (Costa D’Avorio 2014)

modello Tende da sole Tempotest

CARLOS VALDERRAMA (Colombia anni 80-90)

modello Sfido chiunque a cercarmi i pidocchi o la cocaina addosso

RONALDO (Brasile 2002)

modello Patata anni 80 in testa

Vince….
il Pelè Bianco, CARLOS VALDERRAMA, per distacco!!! Indimenticabile fenomeno parastatale!!!

Prossima categoria, che mi riguarda da vicino in quanto è il mio ruolo, quello di “Miglior pazzo guantato“, ovvero quali portieri sono rimasti nella memoria dei Mondiali più per le loro, diciamolo, puttanate, che per il loro reale valore. In questo Mondiale si sono visti fior fiori di portieri, anche in nazioni dove solitamente si metteva in porta l’ultimo che arrivava al campo, pregando la Madonna che avesse almeno le mani montate in modo corretto. Io però sono nostalgico di gente come quella in nomination, che dava sicuramente un po’ di colore in più alla manifestazione…
Nomination quindi!

RENE’ HIGUITA (Colombia 1990)

detto Scorpion, per la sua capacità di essere personaggio al punto da potersi tagliare le mani ed essere efficace ugualmente!

JORGE CAMPOS (Messico 1994)

proverbiali erano l’eleganza innata nelle mise da gioco. Enzo Miccio ha il suo santino sul comodino e spesso si eccita alla vista delle sue maglie, anche se non lo ammetterà nemmeno sotto tortura.

JEAN-MARIE PFAFF (Belgio 1982)

Questo era forte sul serio. Poi però si presentava in campo con guanti giganti, grandi persino per Gianni Morandi, e tutti scoppiavano a ridere, non capendo che lui riusciva a parare tutto anche con quelli addosso.

And the winner is…….
il grande, indimenticabile ed irraggiungibile HIGUITA! Doppietta della Colombia quindi…ma come dimenticare questa mossa? L’ho provata decine di volte (riuscendoci, è vero) ma solo in allenamento, se la facessi in partita mi aprirebbero in due appena entrato nello spogliatoio. Non è per niente facile, giuro!

E ancora, un premio alla bellezza, per la gioia di Annika e della mia socia Nabiki ad esempio, ai pettorali di Xabi Alonso o al sedere di Hulk in 3D vogliamo darlo?
No….
il premio è alla “Miglior bellezza interpretata…ovvero a volte anche la mamma schifa ‘o scarrafone“. Un titolo un po’ lungo è vero, ma lo spazio sulla targhetta c’era, e quindi…ecco le nomination!

FRANCK RIBERY (Francia 2006-2010)

Pare un incidente da piccolo lo abbia sfregiato…secondo me non è che prima fosse questa gran bellezza comunque…de gustibus…


CARLITOS TEVEZ (Argentina 2010)

nella Juve lo abbiamo visto da vicino quest’anno. Io se lo incontro di notte in centro a Torino gli consegno il portafoglio senza fiatare e scappo appena osa guardarmi e sorridere…

DANIEL FONSECA (Uruguay 1994)

Lui è l’indimenticabile Fonseca ex Cagliari, Napoli e Juventus. Reso famoso dall’imitazione di Teocoli, quando sorrideva i castori scendevano in sciopero chiedendo il porto d’armi per dei denti del genere.

FERNANDO DE NAPOLI (Italia 1990)

Ragazzi miei, oggi si dice che Chiellini o Gattuso siano inguardabili, ma ai tempi questo faceva davvero impressione, insieme a Luca Fusi del Toro…
A centrocampo in quel mondiale lui mandava avanti i bellocci Giannini e Nicola Berti, poi arrivava lui…e zac! Via il pallone all’improvviso, avversari spaventati e tanti saluti da Napoli!

E qui è dura lo ammetto…ma per amore di patria diamo il premio a FERNANDO DE NAPOLI!
Notti maaaaagicheeeeeeee inseguendo un gooooooool sotto il cielo di un’estate italianaaaaaaaaaa…..
Maledetto Goicoechea portiere pararigori di quell’Argentina, e maledetto Aldo Serena, la punta italiana con i basettoni più lunghi ed inutili di sempre…

Bene, spero di lasciarvi con un sorriso, e quasi quasi, l’inno Mondiale universalmente riconosciuto come il più bello di sempre lo inserisco come sigla finale. Altro che Shakira, Ricky Martin o J Lo….noi avevamo Gianna Nannini & Edoardo Bennato!!!
Mica pizza e fichi!!!

Sorridete sempre

D.

Annunci

2 Pensieri su &Idquo;Facce (ride’) da Mundial!

te lo ricordi?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...