Sanremo duets parte 1

Che questa roba di presentarsi in coppia (o in squadra) al festival era cosa molto diffusa negli anni 80-90 della musica italiana è oramai risaputo…

Da tutto ciò ne nasce una specie di rassegna delle cose più belle e improponibili viste sul palco dell’Ariston in passato ed in tempi non sospetti.
Si andrà dal gusto personale al romantico estremo, percorrendo l’inevitabile sbarco sul trash d’autore che più di una volta abbiamo apprezzato qui su Cassetti della memoria.

Inziamo quindi questo viaggio senza posizioni, perchè questa non è una classifichetta!
Per farla dovremmo classificare roba sullo stesso piano e non saprei da dove cominciare visto che qui si alterneranno cose belle, cose decenti e cose orribili perciò…

Partiamo dalla già citata (e richiesta) Squadra Italia, menzionata dalla nostra gentile “ascoltatrice” ADV…
Correva l’anno 1994 quando le seguenti vecchie glorie della musica leggera, decisero di riunirsi in occasione dei mondiali di calcio sperando di far diventare questa canzone un inno al pari della precedente “notti magiche”…l’esperimento ovviamente fallì, anche perchè i mondiali si sarebbero giocati negli Stati Uniti e nessuno li aveva avvisati che all’inno ci pensavano gli ammerigani…comunque questo pezzo passò alla storia per i suoi versi nazional popolari e l’innata simpatia degli undici elementi che ora andrò ad elencarvi:
Wess, Padre Cionfoli, Jimmi Fontana, Wilma Goich, Rosanna Fratello, Lando Fiorini, Toni Santagata, Gianni Nazzaro, Manuela Villa capitanati dalla mitica e compianta Nilla Pizzi.
Indimenticabile la performance strappa standing ovation all’Ariston, introvabile purtroppo il VIDEO che per caso beccai una mattina su una tv locale qualche anno dopo, con Wilma Goich che gettava rose da un balcone a Jimmi Fontana…perciò, si godiamoci un pò di bel canto sanremese…

E andiamo avanti con un duetto che ad oggi  riascolto con piacere…L’accoppiata Franco Fasano- Flavia Fortunato è ancora un immenso mistero per me.
Prima di tutto che fine hanno fatto?
Vabbè la Fortunato si diceva fosse la raccomandata di Sanremo per eccellenza ma Franco Fasano a me piaceva tantissimo! quasi quanto Gitano per capirci…
Comunque il sodalizio artistico riuscì a metà…la canzone era bella, interpretata bene da lui, decorosamente da lei. Il testo non dispiaceva, ovviamente non si gridava al miracolo, si lasciava apprezzare il momento finale…


e mentre il mondo respira tu che cosa fai….
e mentre non ci sei perchè respira il mondo?

Continuiamo con il trio melody che stavolta voglio proprio dedicare ad Half…:P

Prendi un  grande attore, un cantante dignitoso e Stefano Palatresi.
Ammucchiali.
Dagli una canzone scritta coi piedi.
Manca solo il maestro Mazza e siamo al completo, una roba che nemmeno Antonio e Marcello avrebbero mai presentato!

 Comunque aveva il suo perchè…perchèèèèèèè???

Riprendiamoci con una grande canzone passata quasi del tutto inosservata al festival del 1996…
Aleandro Baldi tenta di risalire la china giocandosi la carta del “duetto” che già gli aveva portato tanta fortuna qualche anno prima…
Purtoppo l’esperimento fallisce e aggiungerei inspiegabilmente!
Questa canzone cantata in coppia con lo sconosciuto (e poi tornato nell’oblio) Marco Guazzone, non solo era bella ma anche orecchiabile e con un testo da non sottovalutare affatto che parlava di noia, immigrazione e solitudine.
Cito giusto un paio di versi prima che qualcuno mi fermi…

“io sono un istrice sperduto di città
e fra i semafori e la gente vado e non mi fa paura niente
ma la domenica io rubo in questo bar
l’impronta calda dei sederi
i baci abbandonati sui bicchieri
umidi, come lacrime
solitudini, che si sfiorano
siamo tutti qua…come ladri di felicità…SOLI AL BAR
(vale la pena risentirla eh si!)

E se poi vogliamo proprio parlare del “duetto dei duetti” il cavallo di battaglia di Okamoto e Nabiki al karaoke di Attigliano non possiamo non citarlo…
è una canzone nata per vincere Sanremo questo connubio tra Anna Oxa e Fausto Leali…
qui c’è di tutto, teatralità, musicalità, bellezza (della Oxa), bravura (di Leali) si…
Stiamo parlando della celebre
TI LASCERO’

“E quando avrai davanti agli occhi
altri due occhi da guardare
il mio silenzio lo sentirai gridaaaaaaaaaaaaaareeeeee”

Torniamo al trash allo stato puro…siamo nel 2003 ma in realtà non so in quale epoca questa canzone è in grado di catapultarci…Le vecchie glorie dovrebbero rimanere tali, lasciarci un buon ricordo da conservare di loro, senza insistere tanto quando arrivi ad una certa età, l’ideale sarebbe andarsene in pensione, godersela coi nipoti magari campando di Danacol…
Ma purtroppo Bobby Solo e Little Tony si son sputtanati anni di “decorosa carriera” con questa roba qui…annunciando al mondo il loro ritorno e la minaccia di “non crescere mai”

E per fortuna non sono mai andati a Sanremo con “I Robots” altro tentativo di rilancio degli anni 80 assieme a Rosanna Fratello!

Concludiamo (per ora) questa rassegna con un capolavoro…forse una delle canzoni più belle mai passate per il festival della canzone…

 No, non aggiungo altre parole, solo lodi e…tanta nostalgia.

Alla prossima puntata!
La vostra
Nabiki :*

         

Annunci

19 Pensieri su &Idquo;Sanremo duets parte 1

  1. appena ho letto Franco Fasano e Flavia Fortunato, mi sono comparse nella mente la coppia Grazia Di Michele-Rossana Casale con “Gli amori diversi”…canzone improponibile che arrivò tra i fischi al terzo posto (se non ricordo male nell'anno in cui Massimo Ranieri portò la splendida Ti penso, arrivando quinto…)

    Aleandro Baldi, Soli al bar…che splendida canzone!!!!!!!!!!!
    Purtroppo sappiamo la fine che ha fatto sto povero cristo…a me continuano a piacere le sue canzoni…se penso che Non amarmi l'ha fatta pure Jennifer Lopez con Marc Anthony…

    Lode e immensa stima per sempre a Pierangelo Bertoli e ad Andrea Parodi, cantante defunto dei Tazenda…

    ma d'altra parte…ma che ne sai se non hai fatto il pianobar….ihihihih hai citato anche Antonio e Marcello…sei grande…;P manca solo il maestro Paolo Ormi e mi ribalto dalla sedia….;P

    sorriso ^_^

    Mi piace

  2. aspetta aspetta Paolo Ormi non mi è nuovo come nome c'entra qualcosa con Magalli?
    sulla coppia Di Michele-Casale non mi esprimo quello fu un anno di duetti improbabili, vedi Mia Martini-Bertè e quell'accozzaglia di gente che si portò dietro Vandelli…-_-
    Ranieri non era quell'anno, vinse Mistero di Ruggeri ma io stratifavo per Nino Bonocore con “una canzone d'amore” e Francesca Alotta con “un anno di noi”
    uhahahahah come passa il tempo! (cit)

    Mi piace

  3. piedi
    piedi solo piedi
    tutto quel che vedi è solo piedi, e marciapiedi nel deserto
    a piedi finchè trovi un bar aperto
    chini chini chini come mezzi manichini
    tra questi tavolini
    che ci tagliano a metàààààà
    soli al baaaarrrrr….

    Mi piace

  4. scusate ma io sono in fase “prima settimana di pillola” piango per niente…

    onde per cui mi sono commossa con “una canzone italiana”….cioe' questi si divertivano…questi non andavano per vincere andavano lì così, tanto per, ci facciamo questi due giorni a San Remo, ci prendiamo due applausi, se non altro alla carriera e per il coraggio, e chi si e' visto si e' visto…..comunque Nilla Pizza doveva avere venduto l'anima al diavolo, ho piu' rughe io di lei a 172.123 anni e che c***o…

    giuro che “per niente al mondo ” non l'avevo mai ascoltata….chissa' dov'ero quell'anno

    “ma che ne sai”….parliamone Nabiki….io spero che parlando del cantante dignitoso non ti riferissi a Peppino costipato di Capri…quello di RRRRRRRRobertaa……sappi che quella canzone l'aveva scritta e cantata per riconquistare la moglie che aveva cornificato…tze'….

    scusate ma non condivido tanto la performance di “soli al bar”…sara' che sono andante pianto facile, ma a me, 'sti due che cantano di solitudi la domenica soli al bar……questa e' istigazione al suicidio….si chiama reato….

    va be' ma “ti lascero'” e' poesia non e' una canzone …

    Bobby caro non e' che “non c'e' piu' niente da fare” non c'e' mai stato niente da fare con te…..
    a quell'altra cariatide di little tony che io odio profondamente per avere regalato alla storia della musica leggere italiana canzoni schifose per testi ed interpretazione manco l'infarto c'ha potuto….

    Bertoli ed i Tazenda insieme e separatamente vanno ascoltati e basta non si discute….

    comunque vorrei ricordare anche Nino D'Angelo e Brunella Selo al Festival di Sanremo 1999 con “senza giacca e cravatta”…io non amo Nino D'Angelo junior ma apprezzo diversi testi del Nino D'Angelo senior…poi c'e' la voce della Selo incantevole per il pezzo che deve interpretare….

    altro duetto rasentante lo schifo Gigi Finizio ed i ragazzi di Scampia in “musica e speranza”….tristezza infinita…se non mi suicido con “soli al bar” lo faccio sicuro con questa….
    socchiudi la porta del cuore….nooo gigi per te e' sprangato stanne certo

    Mi piace

  5. porc…Gigi Finizio e i ragazzi di Scampia l'avevo rimosso….come ho potuto!!!!!! Del resto, per me lui rimane il cantante dello Specchio dei pensieri…
    “Iiiiooooo senza di teeeee
    fotografia di chi va viaaaaaa
    è lo specchio dei pensieri miei
    ti vedo ma non ti raggiungo mai…”

    E massimo rispetto per “Quanta strada agg'fatt' pe' saglì sta furtuna…senza gggiacca e cravatta, accussì so' vvenut' “
    ADV, semplicemente voto 10…^_^

    Mi piace

  6. grazie ADV…Ci saranno altri duetti prossimamente, ammetto di aver pensato anche a Gigi Finizio e Scampia tranquilla!
    Half non ricominciamo con lo specchio dei pensieri sennò mi prende troppo.

    su Peppino Di Capri e Roberta ho vari motivi per amare quella canzone se non altro per il titolo…;)

    cmq me li immagino quelli della squadra italia che tutti contenti vanno in gita a Sanremo col pullman dell'ospizio e Mastrota gli vende le pentole col microfono…uhahahahahah

    su soli al bar come me come te:
    io non faccio testo, amo le canzoni tristi che parlano di solitudine…
    Masini per me è il numero 1 ^_^

    Mi piace

  7. guardo la squadra Italia, e mi sembra di entrare a casa di mio suocero, con radio Zeta a tutto volume e le orchestre di Bagutti e via dicendo che cantano tutto il giorno sulle tv private…
    guardando Fasano e Fortunato invece mi è tornato in mente il TURUTURU di Francesco & Giada…
    e ci vogliamo dimenticare dell'accoppiata Tatangelo-Stragà????????
    baci sparsi e sorrisi…^_^

    Mi piace

  8. i trottolini amorosi dovevano arrivare oggi ma mi si è cancellato il post (in realtà lo stavo corregendo ed ho cliccato su elimina…uccidetemi!)
    comunque, domani è sabato e aspettiamo la pubblicità, ma si…continueremo a parlare di duetti sanscemesi e poi volendo anche di duetti in generale…
    cmq mi stan venendo un sacco di altre idee per cdm. ^_^

    LaPulce sei la benvenuta!

    Mi piace

  9. uhahahahahah…concordo sui versi destinati all'immortalità!
    Quasi al pari di “mangiarsi l'orchidea della malinconoia”
    e ” un bagno nel bidet” di Marco Masini…Per non parlare del grande “guerriero di carta igienica” di Umberto Tozzi!

    ^_^

    bello vederti qui!

    Mi piace

  10. Scusate… non vorrei essere fuori tema, ma avrei una domandina… avete già fatto un post del tipo “dove sono finiti?” per i vincitori dei talent show tipo xfactor, amici e il miticisssimo (si fa per dire) operazione trionfo (o triunfo x dirla alla Miguel)?

    Mi piace

te lo ricordi?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...